Questa settimana Ele ha fatto un incubo, di solito mi chiama sempre, ma chissà perché questa volta non l’ha fatto; la mattina appena alzata, mi ha guardata con gli occhi sbarrati e mi ha detto:  ” mamma ho fatto un incubo stanotte ho tanta paura”, me la sono abbracciata e tutto sembrava finito
 
Invece i giorni seguenti l’incubo ha continuato a farle compagnia, verso l’ora di cena, quando ormai il buio arriva sempre prima lei stava male, ed è successo anche ieri sera, stavamo mangiando e, ad un certo punto, mi guarda con gli occhi sbarrati, sbianca e mi dice: “ mamma ho paura, sto male, mi ritorna in mente l’incubo” si alza e si tocca la pancia

Le allungo le mani e la prendo in braccio coccolandola e facendole i grattini sulla schiena, sembra che si distenda un attimo, ma l’attimo successivo scappa via e corre in bagno, 
 
appena ritorna dice che non ha più fame, prende la sedia e si mette vicino a me, io intanto riprendo a cenare, mi tocca, mi prende il braccio, vuole un contatto, e io la lascio fare, parliamo e vedo che a poco a poco si rilassa
 
Poi ad un certo punto mi guarda e mi dice:” mamma ma perché non ti ho chiamato quella notte, tu sai fare le magie, perché appena vieni nel letto con me è come se mi cancellassi dalla mente gli incubi e loro hanno paura di te e spariscono, via cancellati, non ci sono più, invece questa volta non riesco a cancellarlo, e forse non ti ho chiamata perché prima sembrava un sogno, era bello, c’erano i cuccioli”
 
E a poco a poco mi racconta il suo incubo, con i suoi tempi, e come vuole lei, senza nessuna costrizione, alla fine del racconto, mi guarda e mi chiede se posso andare nel letto con lei perché così faccio la magia, le dico di sì e dopo la mia risposta mi guarda e le ritorna l’appetito 
 
Ovviamente ci siamo coccolate nel suo letto e ci siamo addormentate insieme, e questa mattina era più serena, chissà se la magia ha fatto effetto….

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.