Mamma ma se arriva un terremoto?

Dopo il terremoto di questi giorni Ele ieri sera mi ha fatto alcune domande; a scuola giustamente hanno già fatto le prove di evacuazione e hanno parlato del comportamento che i bambini devono seguire in caso di terremoto e incendio
 
e la piccola di famiglia ha aspettato una sera in cui il papà non c’è per venire all’attacco
 
E: “ mamma, ma se c’è un terremoto, io mi devo mettere sotto il banco, ma il mio banco è pieno di buchi e se viene giù tutto come faccio a ripararmi? E se succede durante la ricreazione come faccio?”

 

Io cerco di risponderle, ma già ho negli occhi la scena, mi vengono le lacrime agli occhi e la voce mi si ferma in gola, faccio un bel respiro, devo passarle più informazioni possibili
 
” Amore il tuo banco sopra è un tavolo, non ha i buchi altrimenti non riusciresti a scrivere, se ti metti sotto stai tranquilla che il muro non ti travolge, se sei in casa e sei in camera tua devi andare sotto il letto e poi uscire di corsa ( abitiamo al piano terra)
 
Se sei a scuola e non crolla tutto, appena è finita la scossa devi ascoltare la maestra, metterti in fila in ordine e raggiungere il punto di raccolta, sarai spaventata, avrai molta paura e vorrai la mamma e il papà, ma stai tranquilla che noi arriviamo subitissimo” mi si spezza la voce….
 
Lei mi guarda e mi dice:” mamma e se resto sotto, se crolla tutto? “
 
Io: “ Amore anche in quel caso sarai molto spaventata e avrai molta paura, sarai sola, senza maestra e compagni che magari saranno molto lontani da te, ma tu stai tranquilla che noi arriviamo, che arriveranno anche i vigili del fuoco, perché quando succede un terremoto loro corrono per primi nelle scuole e poi aiutano gli altri; e poi amore porteremo il nostro cucciolone a cercarti perché lui ti vuole bene, sei la sua sorellina e ti troverebbe subito”
 
Lei mi guarda, fa un mezzo sorriso, sembra rassicurata:” mamma lui mi troverà di sicuro e poi papà sposterà i sassi e io sarò fuori subito, invece se succede un incendio mi metto in mutande e canottiera e bagno i vestiti e li metto sulla bocca, oppure se riesco prendo la scala antincendio”
 
Io:” si amore esatto devi fare proprio così, e anche lì veniamo subito a prenderti con il nostro cucciolone così ti trova subito”
 
Ele:” mamma ma tu pensi che il nostro cane verrebbe anche tra le fiamme per prendermi?”
 
Io:” non lo so, forse si o forse no, le fiamme fanno molta paura e poi gli possono bruciare il pelo, però appena ti vede uscire ti corre incontro e ti da tanti bacini”
 
Ele: “mamma ma perché le scale antincendio hanno i buchi nei gradini?”
Io: “ chiedilo a papà domani che lui sa queste cose”
 

 

Io per stasera ho già dato, pensarti in situazioni di pericolo lontana da me mi ha messo a dura prova, la parte tecnica la lascio volentieri al tuo papà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.