Papà Orso

Ho sempre parlato di noi ma non ho mai parlato di mio marito e oggi ve lo voglio presentare.

Avete presente Maui di Oceania? Ecco direi che ci assomiglia molto, alto, robusto, un leggero accenno di pancia ( che poi tanto leggero non è) ma che fa tanto orso coccoloso, che noi adoriamo,

orecchini uno per lobo, 4 tatuaggi, rasta, barba il più delle volte incolta perché lui odia perdere tempo a rasarsi, così te lo trovi per tre mesi con la barba e poi di punto in bianco quando si stufa rasa tutto

pe poi farla ricrescere per altri 3-4 mesi; devo dire che fortunatamente ha una barba morbida che adoro.

Ma perché proprio papà orso, perché lui adora la solitudine, non ama avere troppa gente in casa, non ama viaggiare, ma con i nostri figli ha dovuto adattarsi, infatti a Pavia ormai ci va lui.

Fatica a relazionarsi con il prossimo, non ama la confusione, se è in una stanza con altri bambini oltre ai nostri non interagisce con loro ma li guarda con sospetto perché non sa mai come porsi;

insomma un orso fatto e finito, anche se è sempre stato il primo a fare scherzi e battute

e anche all’inizio della nostra relazione questa “freddezza” la faceva da padrona, ma io che sono una grandissima rompiscatole e purtroppo per lui ho bisogno costante di contatto fisico, oddio forse Ele ha preso da me, ho iniziato a tallonarlo e tampinarlo su questo argomento.

Appena si sedeva sul divano io cozza a richiedere le coccole, idem a letto devo sentirlo vicino altrimenti non dormo è pure capitato che lo buttassi giù dal letto perché lui si scansava e io lo cercavo

però anche lui che cavolo ti scansi, insomma non si fa, non gli ha spiegato nessuno che non ci si scansa?

E poi sono arrivati i bambini e lui nonostante sia sempre stato un padre molto presente, gli cambiava i pannolini, li vestiva, gli faceva il bagnetto, gli dava da mangiare, faticava sempre a far loro le coccole non so perché

ma poi è arrivata Ele che lo ha lavorato ai fianchi per ben 7 anni, la ragazza è tenace e paziente e alla fine il papà orso è capitolato e non so neanche se si sia accorto delle strategie di Ele, devo ammettere che la ragazza ha talento da vendere

e ieri sera, come succede da un po’ lui era sul divano a guardare la tv e lei quatta quatta gli si è avvicinata e si è sdraiata in parte a lui per farsi coccolare

Io mi sono fermata in lontananza e ammiravo in rigoroso silenzio la scena

Ma quanto erano belli? Ma che complicità c’era tra di loro? All’inizio lui la scansava, non riusciva proprio a coccolarla e invece adesso dopo un lavoro sfiancante ma incessante della piccoletta di casa lui si fa abbracciare e ricambia le coccole

Se qualcuno me lo avrebbe raccontato non ci avrei creduto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.