Auguri Ale

Oggi dodici anni fa nascevi tu, si lo so, nel blog dico già che hai 12 anni,

ma che ci devo fare, con te l’età è sempre stata un numero, hai sempre dimostrato più anni di quelli anagrafici.

Sei alto quanto me, lo so ci vuole poco, ma cavolo sei un gigante, eppure appena nato eri 2,900 gr per 49 cm, uno scricciolo,

ma in poco tempo sei diventato l’omino michelin,

porti il 42 di scarpe e sei molto morbidoso, hai i capelli lunghi e mossi e gli occhi azzurri e intensi come un mare in tempesta

forse perché rispecchiano i tuoi pensieri sempre in movimento.

12 anni, hai presente? hai presente che per me non sei mai stato un bambino? hai sempre ragionato e posto domande come un piccolo adulto,

chiesto dettagli e particolari che mi facevano sempre restare a bocca aperta e molte volte sconvolta.

Ridendo a qualche anno fa, quando eri nel pieno della curiosità, non che adesso sei da meno ma almeno sei più autonomo,

mi aggiravo per casa e dicevo con fare disperato :” perché a me perché?”

e tu mi rincorrevi ridendo come un pazzo perché ti piaceva mettermi in difficoltà, testare i miei limiti.

E adesso ti stai affacciando all’adolescenza, la prima peluria e i primi brufoli fanno capolino e tu inizi a essere schizzofrenico,

un attimo prima mi rispondi malissimo e l’attimo dopo vieni a chiedermi le coccole perché ti manco.

Che dire auguri Ale, 12 anni di te, 12 anni di sfide accolte e accettate, 12 anni di tentativi, a volte giusti a volte sbagliati, 12 anni di noi, sempre vicini e sempre in prima linea per far capire al mondo che tu esisti.

Grazie amore per la forza che mi dai ogni giorno, perché anche nei momenti più difficili tu mi fai capire che non posso permettermi di gettare la spugna ma devo continuare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.