Stephen Hawking hai toppato

In queste settimane Ale ha letto il libro di Lucy e Stephen Hawking dal titolo:

” La grande avventura dell’universo”

e purtroppo l’ha bocciato ed abbandonato a metà, non gli è piaciuto.

Eppure quando lo aveva visto in biblioteca i suoi occhi si erano illuminati e il suo corpo ha iniziato a fare la famosa danza della felicità come quando trova qualcosa che gli stimola i pensieri,

si è sforzato fino a metà libro poi ha mollato, essendo un libro indirizzato ai ragazzi è romanzato e parla di una bambino che vive con i suoi genitori fissati con l’ecologia e contrari ad ogni forma di tecnologia.

George, questo è il suo nome, fa conoscenza con dei nuovi vicini di casa, uno scienziato, sua figlia e un computer in grado di far compiere ai ragazzi viaggi nell’Universo.

Il libro è corredato da immagini dell’universo e da notizie a mio parere interessanti.

Ale è rimasto deluso, chissà cosa si aspettava di trovare in quel libro, sicuramente qualcosa di più tecnico e più dettagliato ma se ci fosse stato dubito che avrebbe retto la lettura e avrebbe capito fino in fondo quello che stava leggendo.

Intanto ha provato ad approcciarsi ad altri libri, sia scientifici che romanzi per ragazzi ma dopo le prime pagine si ferma e noto in lui un blocco e la paura che le sue aspettative vengano deluse nuovamente.

Gli ho spiegato che succede spesso che chi legge molto abbia bisogno di una pausa e di allontanarsi un attimo dai libri, che ci sta che un libro deluda o che proprio non ci piaccia,

che purtroppo a volte con la scuola dovrà leggere dei libri che non gli piacciono e che almeno sia indulgente con se stesso a casa quando è lui a scegliere i libri

e stia sereno se li vuole lasciare a metà, almeno non li ha scartati a priori ma li ha letti e poi ha visto che non facevano per lui

o magari non era il momento giusto per quel libro e riprendendolo tra qualche tempo cambia prospettiva.

Ma visto che senza libri non riesce a stare adesso si è dato ai fumetti di Asterix e Lupo Alberto, fortunatamente in casa i fumetti non sono mai mancati, abbiamo anche una mega raccolta di vecchi Topolino.

Una bella pausa ai suoi pensieri sempre in movimento ci stava, sono contenta che stia capendo da solo quando è il momento di andare in risparmio energetico.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.