La fisica del bau

 

Titolo: La fisica del bau

Autore: Monica Marelli

Illustratore: Alberto Rebori

Editore: Editoriale scienza

Anno di pubblicazione: 2009, ma numerose le ristampe

 

Oggi parliamo del libro La fisica del bau che fa parte di una ricca collana denominata “Racconti di scienza” della giovane (1993) casa editrice triestina Editoriale scienza, dal 2009 entrata a far parte di Giunti editore.

L’autrice, Monica Marelli, è laureata in fisica, appassionata di astronomia e giornalista free lance.

Tra i suoi testi nella stessa casa editrice troviamo La fisica del miao e La fisica delle ragazze.

Ma torniamo a La fisica del bau: a firmare la prefazione a questo volume è niente di meno che l’astrofisica Margherita Hack

che nella gradevole presentazione scrive: “Titolo e figure fanno pensare a un libro per bambini, a anche bambini abbastanza piccoli. In realtà questi sono libri di fisica adatti a tutti i bambini da 9 a 90 anni. Io per prima che ho una laurea in fisica ho imparato moltissime cose da questa divertente lettura…. . In conclusione, alla fine … di questo libro avremo approfondito il nostro bagaglio di nozioni fisiche e capito che il mondo animale è una straordinario laboratorio di fisica applicata…”.

E sì, infatti La fisica del bau utilizza l’escamotage del romanzo favolistico per esporre alcuni interessanti argomenti di fisica.

L’autrice nei panni di una fotoreporter intervista nove animali che raccontano come riescono a sopravvivere grazie alle leggi ai principi della fisica.

Per cui troviamo l’alligatore che parla di pressione atmosferica,

la giraffa impegnata a spiegare quella sanguigna,

la lucciola che discute di combustione,

il cane che viene intervistato sul moto browniano,

la gatta che parla della catarifrangenza,

la papera che discute di impermeabilità,

l’orso polare di fibre ottiche,

il falco che intrattiene una conversazione sulla fisica del paracadute

e infine l’anguilla che parla della pila.

A conclusione di ciascun capitolo troviamo dei semplici esperimenti da poter effettuare in casa.

Come dice anche la madrina del libro la lettura è consigliata dai 9 anni in poi ma io farei anche dai 7/8 soprattutto se già appassionati di fisica.

3 Commenti

  1. CRISTINA

    Ma che bello qst testo!!! 😀

    Risposta
    1. Chiara Gifted (Autore Post)

      grazie

      Risposta
  2. Silvia Fanio

    L’idea di avvicinare i bambini ad una materia affascinante e complessa Come la fisica con un libro che la rende più adatta ai bambini mi piace molto!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.