Ele e l’equitazione

Sono sempre stata convinta che i bambini debbano trovare la loro passione,

il tempo libero va coltivato ma va anche organizzato per aiutarli a trovare la loro strada;

e così quest’anno abbiamo pensato anche ad Ele.

Fino allo scorso anno era tutto in stand by,

l’ultimo anno di asilo ha rotto la tibia e dunque ha avuto il gesso per tre mesi più la riabilitazione,

a poche settimane dalla fine della riabilitazione si è scheggiata l’altra tibia e allora ha subito un altro stop forzato,

poi c’è stata la riabilitazione visuo percettiva e il tutto è stato sempre rimandato.

Ma quest’anno volevo assolutamente che trovasse il suo sport,

che facesse qualcosa che le piacesse davvero,

aveva provato il karate come il fratello e devo dire che è davvero molto brava ma non era convinta,

così visto la sua passione per gli animali e visto che la sua paura per il dolore e per le novità

ho pensato all’equitazione.

Ho girato per i maneggi della zona e non vi nascondo che quando sentivo i prezzi avevo uno svenimento,

però dopo tanto cercare ho trovato un maneggio molto piccolo, appena inaugurato che sta cercando di farsi un nome in zona

e che ovviamente ha dei prezzi molto competitivi e così ho pensato di andarlo a vedere.

E’ stato amore a prima vista e ho capito perchè Ele ha questa passione; da qualcuno l’avrà pur presa.

Ho parlato con l’istruttrice, una ragazza molto in gamba,

che ha capito subito cosa serviva ad Ele e l’ha accolta a braccia aperte.

Infatti Ele la adora, ed è stato amore a prima vista,

vi basti pensare che la fortunata ragazza è stata graziata

e non ha subito il solito trattamento di messa in prova da parte della ribelle di casa.

Ele adora andare al maneggio e conosce a memoria tutti i nomi dei cavalli, è aggiornata sulle nascite

e sui caratteri degli animali e ha già scelto il suo cavallo preferito;

dopo che le hanno fatto provare diversi doppio pony ne ha scelto uno,

un maschio con un carattere tenace,

lo definiscono un capobranco che non si fa mettere i piedi in testa dagli altri cavalli ma che con lei è spettacolare.

E devo ammettere che da quando lei pratica questo sport, che molti non definiscono tale, è molto più sicura di se,

è più aperta alle novità e più rilassata, siamo solo all’inizio ma abbiamo notato tutti un cambiamento,

soprattutto da quando ha iniziato a condurre da sola il cavallo, sembra che ogni volta capisca

quando lei possa fare e quanta forza abbia,

condurre non è affatto facile e lei non si arrende ma continua perchè la passione la guida.

I suoi cavalli sono la sua vita e penso che la accompagneranno per parecchio tempo

e io sono davvero contenta di vedere in lei quella luce negli occhi ogni volta che parla di loro

sono contenta che abbia trovato la sua strada, la sua passione e

che grazie a questa stia iniziando a superare le sue paure e a capire quanto vale.

 

 

2 Commenti

  1. CeleTheRef

    Fantastico! Ormai sta a cavallo! 😀

    Risposta
    1. Chiara Gifted (Autore Post)

      ahahah è proprio così

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.