Gli amici al tempo del Coronavirus

All’inizio di questa quarantena,

nessuno di noi avrebbe mai pensato che sarebbe durata così tanto,

inizialmente tutti eravamo convinti che nel giro di 15 – 20 giorni tutto sarebbe tornato alla normalità,

che i ragazzi avrebbero ripreso la scuola e la loro vita di sempre.

E invece a distanza di 76 giorni siamo sempre più dubbiosi sul nostro futuro,

ma soprattutto su come si organizzerà la scuola e se aprirà.

In tutto questo però in molti si sono scordati che i nostri ragazzi non vivono di sola scuola ma che hanno fame di vita sociale,

e anche Ale, nonostante sia Asperger, ha un disperato bisogno degli amici.

Fino alla fine della terza media era solo, nessuno lo cercava nonostante i suoi sforzi,

ma da dicembre ha iniziato a legare con tre compagni di classe e hanno iniziato ad uscire,

a fermarsi a pranzo insieme dopo la scuola e a sentirsi su WhatsApp.

Ma all’inizio di questa pandemia tutto si era fermato,

per un mese c’è stato solo il silenzio,

nessuno chiamava,

nessuno chattava,

nessuno capiva come poter sfruttare a loro vantaggio questa situazione,

poi un giorno i ragazzi hanno iniziato a sentirsi via Skype,

poi sono arrivati gli inviti per un videogioco on-line,

poi sono arrivate le condivisioni degli anime

e da lì ogni giorno si sentono,

si cercano,

ridono,

studiano,

suonano

sempre insieme

e devo dire che Ale grazie al pc ha iniziato a capire come gestire le amicizie,

il rapporto è con due/tre compagni,

non ci sono stimoli esterni e variabili da considerare,

le richieste sono semplici e dirette,

è tutto molto più facile,

ma soprattutto c’è uno schermo che fa da filtro

e quell’amicizia che era nata in sordina sta diventando parte importante della sua vita,

sta diventando condivisione,

gruppo,

famiglia.

Anche nei periodi difficili dobbiamo sempre ricordarci che i nostri ragazzi hanno tante risorse ma soprattutto che ognuno ha i suoi tempi

che vanno rispettati e assecondati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.